Questions? Feedback? powered by Olark live chat software Abita Sardegna
Case Vacanze e Ville in affitto in Sardegna
EnglishFrenchGermanItalian
Centro Prenotazioni
telefono agenzie case in affitto sardegna +39 055 685669 

località turistiche costiere in sardegna

BOSA (NU) ALGHERO (SS) PORTO CONTE (SS) STINTINO (SS) STINTINO - COUNTRY VILLAGE (COUNTRY PARADISE) (SS) PORTO TORRES (SS) MARINA DI SORSO (SS) CASTELSARDO (SS) LU BAGNU (SS) VALLEDORIA (SS) LA CIACCIA (SS) VIDDALBA BADESI (OT) BADESI - BAIA DELLE MIMOSE (OT) TRININTÀ D’AGULTU (OT) ISOLA ROSSA (OT) COSTA PARADISO (OT) PORTOBELLO DI GALLURA (OT) VIGNOLA (OT) SANTA TERESA DI GALLURA (OT) SANTA TERESA DI GALLURA - PORTO QUADRO (OT) SANTA TERESA DI GALLURA - CALA SANTA REPARATA (OT) SANTA TERESA DI GALLURA - CAPO TESTA (OT) PALAU (OT) ISOLA LA MADDALENA (OT) CANNIGIONE BAJA SARDINIA LISCIA DI VACCA PORTO CERVO PORTO ROTONDO (OT) PORTO ROTONDO - MARINA DI CUGNANA (OT) PORTO ROTONDO - GOLFO DI MARINELLA (OT) GOLFO ARANCI (OT) PITTULONGU (OT) MURTA MARIA PORTO ISTANA (OT) SAN TEODORO (OT) SAN TEODORO - CAPO CODA CAVALLO (OT) BUDONI LA CALETTA DI SINISCOLA OROSEI CALA GONONE TORTOLÌ ARBATAX

Torna su BOSA (NU)

Situata alla foce del fiume Temo, navigabile in questo tratto per alcuni chilometri (unico centro abitato fluviale della Sardegna), è una ridente cittadina di antichissime origini cartaginesi, dominata da un collina su cui si erge lo splendido Castello medievale di Serravalle o dei Doria, ben conservato in particolare nella sua cinta muraria, costruito nel 1112 dai Malaspina, uno dei più interessanti esempi di architettura militare e civile della Sardegna.
Una passeggiata sul romantico il viale lungofiume può essere l’occasione per degustare la celebre malvasia (vino liquoroso) o visitare le botteghe artigiane dove ancora oggi si producono rinomati merletti. L’antica cattedrale della diocesi di Bosa, la chiesa di S. Pietro, è tra le più significative opere romaniche dell’isola.
A Nord della foce del Temo si stende la parte più interessante del territorio di Bosa, uno dei più integri ambienti naturali costieri dell’isola. La costa di capo Marangiu, formata da tufi trachitici e da rocce di trachite rossa, sempre alta sul mare, presenta solo alcune piccole spiagge di ciottoli, che si sono formate allo sbocco dei rari torrenti che attraversano il solitario massiccio.
Una strada panoramica con vista mozzafiato sul mare, tra falesie a picco, piccole isolette e sinuose insenature, la collega ad Alghero.
Da non perdere: 1. una visita al Castello dei Doria. 2. una gita sulla Alghero-Bosa
Principali distanze: Alghero, 37 Km; Macomer, 30 Km
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 90 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 50 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: La vicina spiaggia di Bosa Marina, ampia, facilmente accessibile e perfettamente attrezzata, è una delle più belle della costa occidentale della Sardegna.

Vai alle Case »

Torna su ALGHERO (SS)

Perla della “Riviera del Corallo”, ricca di testimonianze del suo passato catalano (tra cui la lingua che ancora vi si parla), ha un vivacissimo porto turistico e commerciale, attrezzato per le attività di diporto. Famosa per l’aragosta che si pesca nelle acque cristalline del suo golfo, per la produzione di gioielli e manufatti di corallo e per il suo incantevole centro storico, le cui viuzze di notte si animano di una vivace movida.
Possibilità di escursioni in barca lungo la scogliera di Capo Caccia, con le sue falesie mozzafiato a picco sul mare, in cui si aprono le famose Grotte di Nettuno.
Da non perdere: un bagno alle Bombarde.
Principali distanze: Porto Torres, 40 Km; Stintino, 60 km; Sassari, 35 Km; Bosa, 50 Km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 40 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 5 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: il suo litorale è ampiamente balenabile e ricchissimo di calette e spiagge. Tra le principali: il Lido, spiaggia a fondo sabbioso e fondali bassi, lunga alcuni Km; Le Bombarde e il Lazzaretto, a fondo sabbioso con rocce affiorati; Porto Conte e Mugoni, a fondo sabbioso, avvolte da un’ampia pineta; Cala del Porticciolo, Cala di Porto Ferro, Cala dell’Argentiera (calette sabbiose che si aprono tra alte scogliere).

Vai alle Case »

Torna su PORTO CONTE (SS)

A pochi Km da Alghero, la Baia di Conte è il porto naturale più grande del Mediterraneo, utilizzato per questo sin dall’epoca romana; oggi è soprattutto una località turistica, molto amata da chi pratica sport acquatici e immersioni. A Nord la Baia è delimitata dalla scogliera di Capo Caccia, promontorio calcareo di altissime rocce a strapiombo sul mare, che va dai 170 m del capo agli oltre 300 di P. Cristallo, ricoperto dalla macchia mediterranea e da esemplari di flora rara come la palma nana, ove nidificano e si riproducono grifoni, falchi e gabbiani. Sul versante del promontorio rivolto verso il mare aperto, davanti ad una pittoresca isoletta detta “Foradada”, si aprono le famose Grotte di Nettuno cui si può arrivare in barca o, per i più coraggiosi, per mezzo dei 656 scalini della “Scala del Capriolo”, scavata lungo costone roccioso, con viste mozzafiato.
Da non perdere: una visita ad Alghero.
Principali distanze: Alghero, 15 Km; Porto Torres, 50 Km; Stintino, 70 km; Sassari, 45 Km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 50 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 10 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: il suo litorale è ampiamente balenabile e ricchissimo di calette e spiagge. Tra le principali: Porto Conte, a fondo sabbioso; Mugoni, avvolta da un’ampia pineta; Spiaggia di Tramariglio, Cala Dragunara (da cui partono barconi per le Grotte di Nettuno), Belvedere Foradada (scogliera a picco sul mare).

Vai alle Case »

Torna su STINTINO (SS)

Borgo di pescatori fondato nel 1885 dagli abitanti dell’isola Asinara, destinata a colonia penale, negli ultimi 50 anni è diventato uno dei centri turistici più famosi del Mediterraneo. Sito sul punto più settentrionale del Golfo dell’Asinara, di cui permette una splendida vista. Ha un vivace porto turistico, attrezzato per le attività di diporto.
Possibilità di escursioni al Parco Nazionale dell’Asinara, istituito nel 1998 nell’isola, dalla forma stretta e allungata, abitata ancora dal celebre asinello bianco, un angolo di natura selvaggia ancora incontaminato.
Nell’entroterra di Stintino, immersi in una profumata macchia mediterranea, sono da segnalare le aree palustri che si estendono lungo la penisola di Capo Falcone, lo stagno di Casaraccio e lo stagno di Pilo, che ospitano esemplari di fenicotteri, gazzette, aironi e cormorani.
Da non perdere: un bagno alla Pelosa.
Principali distanze: Porto Torres, 30 Km; Alghero, 50 km; Sassari, 50 Km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 30 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 40 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: il suo litorale è ampiamente balenabile e ricchissimo di calette e spiagge. La Pelosa è una delle spiagge più famose e fotografate del Mediterraneo, per la sua finissima sabbia bianca e le acque del suo bassissimo fondale trasparenti come quelle di una enorme piscina all’aperto. Tra le altre spiagge: Le Saline, Ezi Mannu, Pazzona, Fiume Santo (un’unica lunga spiaggia a fondo sabbioso che va da Stintino a Porto Torres). Il versante occidentale della costa, comunemente chiamato dagli stintinesi “Mare di Fuori”, si presenta molto più aspro di quello orientale, caratterizzato com’è da alte rocce a strapiombo sul mare e da fondali tra i più belli del Mediterraneo; numerose le calette nascoste tra le insenature, tra le quali merita una citazione Coscia di Donna, ideale per chi vuole immergersi in una natura selvaggia e incontaminata formata da rocce frastagliate, ghiaia grigia e ciottolini e da un mare unico per i suoi riflessi verde-azzurro con i fondali mozzafiato; inoltre Bue Marino, Cala del Vapore e Scoglietti.

Vai alle Case »

Torna su STINTINO - COUNTRY VILLAGE (COUNTRY PARADISE) (SS)

Esclusivo complesso residenziale alle porte di Stintino, posto su un suggestivo promontorio a picco sul mare (Punta Su Torrione) sul punto più settentrionale del Golfo dell’Asinara, di cui permette una splendida vista, con appartamenti di varie metrature e ville con piscina in perfetto stile Costa Smeralda.
Le zone residenziali si adagiano fra rigogliosi giardini, specchi d’acqua e luoghi di relax e di divertimento. Il villaggio è dotato di un grande Centro Commerciale Outlet con supermercato, ristoranti, pizzerie, griglieria, snack bar, gelateria, botteghe di prodotti tipici, palestra, centro estetico e massaggi, piscine per adulti e bambini, agenzie escursioni e diving.
Originariamente borgo di pescatori, negli ultimi 50 anni Stintino è diventato uno dei centri turistici più famosi del Mediterraneo. Ha un vivace porto turistico, attrezzato per le attività di diporto.
Possibilità di escursioni al Parco Nazionale dell’Asinara istituito nel 1998 nell’isola, dalla forma stretta e allungata, abitata ancora dal celebre asinello bianco, un angolo di natura selvaggia ancora incontaminato.
Nell’entroterra di Stintino, immersi in una profumata macchia mediterranea, sono da segnalare le aree palustri che si estendono lungo la penisola di Capo Falcone, lo stagno di Casaraccio e lo stagno di Pilo, che ospitano esemplari di fenicotteri, gazzette, aironi e cormorani.
Da non perdere: un bagno alla Pelosa.
Principali distanze: Porto Torres, 30 Km; Alghero, 50 km; Sassari, 50 Km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 30 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 40 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: il litorale di Stintino è ampiamente balenabile e ricchissimo di calette e spiagge. La Pelosa è una delle spiagge più famose e fotografate del Mediterraneo, per la sua finissima sabbia bianca e le acque del suo bassissimo fondale trasparenti come quelle di una enorme piscina all’aperto.
Il villaggio si affaccia sul versante occidentale della costa, comunemente chiamato dagli stintinesi “Mare di Fuori”, che si presenta molto più aspro di quello orientale, caratterizzato com’è da alte rocce a strapiombo sul mare e da fondali tra i più belli del Mediterraneo; numerose le calette nascoste tra le insenature, tra le quali merita una citazione Coscia di Donna, ideale per chi vuole immergersi in una natura selvaggia e incontaminata formata da rocce frastagliate, ghiaia grigia e ciottolini e da un mare unico per i suoi riflessi verde-azzurro con i fondali mozzafiato; inoltre Bue Marino, Cala del Vapore e Scoglietti.Tra le altre spiagge, verso est: Le Saline, Ezi Mannu, Pazzona, Fiume Santo (un’unica lunga spiaggia a fondo sabbioso che va da Stintino a Porto Torres).

Vai alle Case »

Torna su PORTO TORRES (SS)

Città tra le più antiche della Sardegna, conserva importanti resti di periodo romano (Ponte Romano, Palazzo termale di Re Barbaro) e medioevale (Basilica di San Gavino, la maggiore basilica romanica della Sardegna).
Al centro del Golfo dell’Asinara, è dotata del porto commerciale più importante della costa settentrionale della Sardegna, attrezzato per le attività di diporto.
Base ideale da cui raggiungere facilmente le principali località del Nord-Sardegna (Alghero, Stintino, Castelsardo).
Possibilità di escursioni al Parco Nazionale dell’Asinara istituito nel 1998 nell’isola, dalla forma stretta e allungata, abitata ancora dal celebre asinello bianco, un angolo di natura selvaggia ancora incontaminato.
Da non perdere: una passeggiata sul lungomare.
Principali distanze: Alghero, 40 Km; Stintino, 30 km; Castelsardo, 30 km; Sassari, 20 km.
Come arrivare: via mare, il suo porto la collega con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 30 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: il suo litorale, prevalentemente scoglioso, è ampiamente balenabile. Due le principali spiagge a fondo sabbioso: lo Scoglio Lungo e Balai. A 5 Km inizia la lunghissima spiaggia di Platamona (13 Km di spiaggia a fondo sabbioso, delimitata da dune e da una fitta pineta).

Vai alle Case »

Torna su MARINA DI SORSO (SS)

Marina di Sorso si trova al centro del litorale compreso tra Porto Torres e Castelsardo, bellissima costiera con basse dune e una interessante vegetazione di ginepri arborei e ampie pinete, punteggiata da ristoranti, pizzerie e chioschetti.
Da non perdere: una passeggiata sulla immensa spiaggia al tramonto.
Principali distanze: Porto Torres, 15 km; Alghero, 55 Km; Stintino, 45 km; Castelsardo, 15 km; Sassari, 20 km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 15 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 45 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: la sua spiaggia è la continuazione di quella di Platamona, 13 Km di spiaggia a fondo sabbioso, delimitata da alte dune e da una fitta pineta, con arenile molto ampio e fondale dolcemente degradante.

Vai alle Case »

Torna su CASTELSARDO (SS)

Roccaforte fondata nel secolo XII dalla Repubblica Marinara di Genova, è un pittoresco borgo arroccato su un erto promontorio a picco sul mare del Golfo dell’Asinara, dominato dall’imponente mole della cinta muraria e del castello costruito dai genovesi Doria; l’illuminazione notturna fa assomigliare il borgo ad un presepe, tanto che nel 2013 ha guadagnato il premio “Bellezze d’Italia”. Il centro storico è un intrico di viuzze in cui si aprono locali tipici e rinomate botteghe di artigianato locale, in particolare i celebri cestini ottenuti con l’abile intreccio delle foglie di palme nane. Ha un vivace porto attrezzato per le attività di pesca e di diporto. Alle sue spalle si trova la visitatissima Roccia dell’Elelefante, roccia rachitica rossastra, dove i pre-nuragici realizzarono alcune Domus de Janas.
Da non perdere: 1. una cenetta romantica in un locale tipico. 2. una passeggiata nel centro storico fino al Castello.
Principali distanze: Porto Torres, 35 km; Sassari, 35 km; Alghero 70 Km; S. Teresa di Gallura, 80 km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 35 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 60 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: in una costa caratterizzata per lo più da scarpate rocciose, si aprono incantevoli calette sabbiose: Lu Bagnu, Marina di Castelsardo, Cala la Vinaccia, Spiaggia di Pedraladda.

Vai alle Case »

Torna su LU BAGNU (SS)

Centro turistico a 4 Km da Castelsardo, dotato di tutti i servizi e i confort per una vacanza indimenticabile.
Principali distanze: Castelsardo, 4 Km; Porto Torres, 30 km; Sassari, 30 km, Alghero 65 Km; S. Teresa di Gallura, 80 km..
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 30 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 55 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Lu Bagnu ha una sua spiaggia di media grandezza a fondo sabbioso; poco lontano le spiagge di Castelsardo: Marina di Castelsardo, Cala la Vinaccia, Spiaggia di Pedraladda.

Vai alle Case »

Torna su VALLEDORIA (SS)

Posta alla foce del fiume Coghinas, il terzo fiume della Sardegna, domina una zona lacustre di grande interesse naturalistico.
Da non perdere: una visita alle vicine terme di Casteldoria.
Principali distanze: Castelsardo, 10 km; Porto Torres, 50 km; Sassari, 50 km; Santa Teresa di Gallura, 70 Km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 50 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 80 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: La Ciaccia, Maragnani e San Pietro, tratti di una spiaggia che corre ininterrotta per parecchi Km fin oltre Badesi.

Vai alle Case »

Torna su LA CIACCIA (SS)

Frazione turistica di Valledoria, posta in una zona lacustre di grande interesse naturalistico.
Da non perdere: una visita alle vicine terme di Casteldoria.
Principali distanze: Castelsardo, 10 km; Porto Torres, 50 km; Sassari, 50 km; Santa Teresa di Gallura, 70 Km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 50 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 80 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: La Ciaccia, spiaggia con fondo sabbioso con scogli piatti ai lati, è il primo tratto di una spiaggia che corre ininterrotta per parecchi Km fin oltre Badesi.

Vai alle Case »

Torna su VIDDALBA

Pittoresco borgo posto in una splendida regione collinosa, nell’entroterra di Valledoria, sulle sponde del fiume Coghinas, il terzo fiume della Sardegna, in una zona lacustre di grande interesse naturalistico.
Da non perdere: una visita alle vicine terme di Casteldoria.
Principali distanze: Valledoria, 5 km; Castelsardo, 15 km; Porto Torres, 55 km; Sassari, 55 km; Santa Teresa di Gallura, 75 Km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 55 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 85 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: a 5 Km si trovano le spiagge di Valledoria: La Ciaccia, Maragnani e San Pietro, tratti di una spiaggia che corre ininterrotta per parecchi Km fin oltre Badesi.

Vai alle Case »

Torna su BADESI (OT)

Rinomato centro turistico che domina una splendida, lunghissima spiaggia a fondo sabbioso, molto ben attrezzata, che corre ininterrotta per parecchi Km da Valledoria all’Isola Rossa.
Da non perdere: una visita alle vicine terme di Casteldoria.
Principali distanze: Castelsardo, 15 km; Valledoria, 5 km; Trinità d’Agutu e Isola Rossa, 5 km; Santa Teresa di Gallura, 45 Km; Tempio Pausania, 35 Km; Porto Torres, 55 Km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 55 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 85 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Baia delle Mimose (tra la foce del Coghinas e Badesi Mare, molto ampia ed estesa, con il fondo sabbioso mosso da dune, delimitato da eucalipti e pini), Poltu Biancu, Marina di Badesi, Li Junchi, Li Mindi.

Vai alle Case »

Torna su BADESI - BAIA DELLE MIMOSE (OT)

Principale spiaggia del litorale di Badesi, rinomato centro turistico che domina una splendida, lunghissima costa a fondo sabbioso, molto ben attrezzata, che corre ininterrotta per parecchi Km da Valledoria all’Isola Rossa. Posta tra la foce del Coghinas e Badesi Mare, Baia delle Mimose è molto ampia ed estesa, con il fondo sabbioso mosso da dune, delimitato da eucalipti e pini.
Da non perdere: una visita alle vicine terme di Casteldoria.
Principali distanze: Castelsardo, 15 km; Valledoria, 5 km; Trinità d’Agutu e Isola Rossa, 5 km; Santa Teresa di Gallura, 45 Km; Tempio Pausania, 35 Km; Porto Torres, 55 Km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 55 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 85 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Baia delle Mimose, Poltu Biancu, Marina di Badesi, Li Junchi, Li Mindi.

Vai alle Case »

Torna su TRININTÀ D’AGULTU (OT)

Pittoresco centro formatosi per evoluzione di uno stazzo gallurese ingranditosi a partire dal XVIII secolo, ubicato su un poggio poco distante dal mare, da cui gode una vista completa della costa Nord della Sardegna, da Porto Torres a Santa Teresa.
Da non perdere: una gita alla vicina Valle della Luna.
Principali distanze: Castelsardo, 20 km; Valledoria, 10 km; Isola Rossa, 5 km; Santa Teresa di Gallura, 50 Km; Tempio Pausania, 30 Km, Porto Torres, 60 km..
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 60 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 90 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge più vicine sono quelle di Badesi Mare (Baia delle Mimose, Poltu Biancu, Marina di Badesi, Li Junchi, Li Mindi, tratti di una splendida, lunghissima spiaggia a fondo sabbioso, molto ben attrezzata, che corre ininterrotta per parecchi Km da Valledoria all’Isola Rossa) e Isola Rossa (Rinagghiu / Spiaggia Longa, spiaggia del Porto, La Marinedda / Cala Falza, Cala Rossa / Cala Canneddi).

Vai alle Case »

Torna su ISOLA ROSSA (OT)

Incantevole paesino turistico, con varie spiagge, posto su un tratto di costa unico per il rosso della roccia porfirica, che rende inconfondibile anche la piccola isola davanti alla costa. Da Punta li Canneddi si gode una meravigliosa vista su tutta la Costa Paradiso.
Da non perdere: una gita alla vicina Valle della Luna.
Principali distanze: Castelsardo, 20 km; Valledoria, 10 km; Trinità d’Agultu, 5 km; Santa Teresa di Gallura, 50 Km; Tempio Pausania, 30 Km; Porto Torres, 60 km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 60 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 90 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Rinagghiu / Spiaggia Longa (fondo sabbioso e fondali bassi); spiaggia del Porto; La Marinedda / Cala Falza (ampio arenile con dune e scogli); Cala Rossa / Cala Canneddi (sabbia e scogli).

Vai alle Case »

Torna su COSTA PARADISO (OT)

Splendido tratto di costa che va da Isola Rossa a Vignola. L’insediamento propriamente detto si raggiunge con una deviazione della strada per Santa Teresa di Gallura.
Da non perdere: una gita alla vicina Valle della Luna.
Principali distanze: Castelsardo, 20 km; Valledoria, 10 km; Trinità d’Agultu, 5 km; Santa Teresa di Gallura, 50 Km; Tempio Pausania, 30 Km; Porto Torres, 70 km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 70 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi); in aereo, l’aeroporto di Fertilia (distanza 90 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Li Cossi, con i suoi fondali bassi e trasparenti, è una delle più famose spiagge della Sardegna, immersa in uno spettacolare ambiente naturale, posta allo sbocco di un’insenatura, con alle spalle il selvaggio vallone di un torrente, dalle pareti di porfido rosa; inoltre Tinnari / Lo Stangone, formata da ciottoli di porfido di tantissimo colori, accumulato allo sbocco del Rio Pirastru, con fondali spettacolari; Porto La Cruzitta, raggiungibile dal mare; Cala Sarraina, con la sua sabbia rosata.

Vai alle Case »

Torna su PORTOBELLO DI GALLURA (OT)

Pittoresco centro abitato, che domina lo splendido tratto della Gallura (costa Nord della Sardegna) che va da Costa Paradiso a Santa Teresa di Gallura. Si tratta di oltre 20 km lungo le alture granitiche di Monti Russu (uno dei siti di interesse comunitario grazie alle sue specificità geologiche e naturalistiche), proteso verso il golfo dell’Asinara, che si alternano alle spiagge che fanno da cornice ad un mare di rara bellezza. Le bellissime spiagge di Lu Littarroni, Vignola, Rena Majore, Rena di Matteu, Cala Pischina, costituiscono uno dei poli di maggiore attrazione per i turisti amanti della natura incontaminata di questo splendido litorale. Esercita notevole fascino, soprattutto per gli ampi panorami, l’area marina nei pressi del Porto di Vignola, caratterizzata da spiagge ed incantevoli pinete, fino al grande arenile di Vignola, dominato dall’omonima torre seicentesca.
Da non perdere: una gita alla vicina Valle della Luna.
Principali distanze: Castelsardo, 50 km; Valledoria, 37 km; Trinità d’Agultu /Isola Rossa, 24 km; Santa Teresa di Gallura, 20 Km; Tempio Pausania, 50 Km; Porto Torres, 80 Km
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 80 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi), o a Olbia (distanza 95 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 95 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: nel comune di Trinità d’Agultu / Vignola: Porto La Cruzitta, raggiungibile dal mare; Cala Sarraina, con la sua sabbia rosata; nel comune di Aglientu: lAgnata (Portobello mare), incantevole spiaggia bianca-rosata, incorniciata da rocce; La Rena Bedda e La Turra (Vignola Mare), estesa, ampia e ben attrezzata; Chischinagghju, particolarmente amata dai surfisti; Riu di Li Saldi, alla foce del fiume omonimo, con fondo di sabbia e ciottoli sulla battigia; Lu Littarroni, alla foce del rio omonimo, contornata da una fitta pineta; Montirussu, vasta e sinuosa, orlata da ginepri secolari; Cala Pischina, incastonata tra speroni di roccia rissastra; Rena di Matteu, piccola spiaggia chiusa da scogli di granito. La spiaggia di Rena Maiore si estende per circa 1 Km nei pressi della foce del rio Cantaru; lo scenario che si apre davanti agli occhi del visitatore è assolutamente impedibile: una distesa di sabbia bianchissima e finissima, che il vento e il mare continuano incessantemente a modellare in morbide dune. Nel comune di Santa Teresa di Gallura: Pultiddolu, piccola e riparata caletta. A poca distanza, le spiagge di Costa Paradiso (Li Cossi, con i suoi fondali bassi e trasparenti, è una delle più famose spiagge della Sardegna, immersa in uno spettacolare ambiente naturale, posta allo sbocco di un’insenatura, con alle spalle il selvaggio vallone di un torrente, dalle pareti di porfido rosa; Tinnari / Lo Stangone, formata da ciottoli di porfido di tantissimo colori, accumulato allo sbocco del Rio Pirastru, con fondali spettacolari).

Vai alle Case »

Torna su VIGNOLA (OT)

Pittoresco centro abitato, che domina lo splendido tratto della Gallura (costa Nord della Sardegna) che va da Costa Paradiso a Santa Teresa di Gallura, presso vaste pinete che si estendono fino al mare.
Si tratta di oltre 20 km lungo le alture granitiche di Monti Russu (uno dei siti di interesse comunitario grazie alle sue specificità geologiche e naturalistiche), proteso verso il golfo dell’Asinara, che si alternano alle spiagge che fanno da cornice ad un mare di rara bellezza. Le bellissime spiagge di Lu Littarroni, Vignola, Rena Majore, Rena di Matteu, Cala Pischina, costituiscono uno dei poli di maggiore attrazione per i turisti amanti della natura incontaminata di questo splendido litorale. Esercita notevole fascino, soprattutto per gli ampi panorami, l’area marina nei pressi del Porto di Vignola, caratterizzata da spiagge ed incantevoli pinete, fino al grande arenile di Vignola, dominato dall’omonima torre seicentesca.
Da non perdere: una gita alla vicina Valle della Luna.
Principali distanze: Castelsardo, 50 km; Valledoria, 37 km; Trinità d’Agultu/Isola Rossa, 24 km; Santa Teresa di Gallura, 20 Km; Tempio Pausania, 50 Km; Porto Torres, 80 Km.
Come arrivare: via mare, a Porto Torres (distanza 80 Km), collegata con Genova, Civitavecchia e Marsiglia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Grandi Navi Veloci Grimaldi), o a Olbia (distanza 95 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia, (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 95 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: nel comune di Trinità d’Agultu / Vignola: Porto La Cruzitta, raggiungibile dal mare; Cala Sarraina, con la sua sabbia rosata; nel comune di Aglientu: lAgnata (Portobello mare), incantevole spiaggia bianca-rosata, incorniciata da rocce; La Rena Bedda e La Turra (Vignola Mare), estesa, ampia e ben attrezzata; Chischinagghju, particolarmente amata dai surfisti; Riu di Li Saldi, alla foce del fiume omonimo, con fondo di sabbia e ciottoli sulla battigia; Lu Littarroni, alla foce del rio omonimo, contornata da una fitta pineta; Montirussu, vasta e sinuosa, orlata da ginepri secolari; Cala Pischina, incastonata tra speroni di roccia rissastra; Rena di Matteu, piccola spiaggia chiusa da scogli di granito. La spiaggia di Rena Maiore si estende per circa 1 Km nei pressi della foce del rio Cantaru; lo scenario che si apre davanti agli occhi del visitatore è assolutamente impedibile: una distesa di sabbia bianchissima e finissima, che il vento e il mare continuano incessantemente a modellare in morbide dune. Nel comune di Santa Teresa di Gallura: Pultiddolu, piccola e riparata caletta. A poca distanza, le spiagge di Costa Paradiso (Li Cossi, con i suoi fondali bassi e trasparenti, è una delle più famose spiagge della Sardegna, immersa in uno spettacolare ambiente naturale, posta allo sbocco di un’insenatura, con alle spalle il selvaggio vallone di un torrente, dalle pareti di porfido rosa; Tinnari / Lo Stangone, formata da ciottoli di porfido di tantissimo colori, accumulato allo sbocco del Rio Pirastru, con fondali spettacolari).

Vai alle Case »

Torna su SANTA TERESA DI GALLURA (OT)

Cittadina fondata nella prima metà dell’Ottocento, anche per ostacolare il contrabbando tra la Sardegna e la Corsica, è un attivissimo centro all’estremo nord dell’isola, situato in posizione panoramica a dominare le Bocche di Bonifacio, da cui si gode una splendida vista sulla costa sud della Corsica e sull’Arcipelago della Maddalena. S. Teresa e i suoi dintorni offrono splendidi spunti paesaggistici per le ampie e frastagliate insenature a picco sul mare, le calette, i promontori, le rocce granitiche modellate dai venti in mille, fantastiche forme.
Possibilità di imbarco per la Corsica (Ajaccio)
Da non perdere: una visita al vicino complesso nuragico Lu Brandali.
Principali distanze: Palau, 25 km (imbarchi per La Maddalena); Costa Smeralda (Porto Cervo), 40 km; Olbia 50 Km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 50 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia, (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 50 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: S. Teresa è al centro di uno dei più bei tratti di costa di tutta la Sardegna, ricchissima di spiagge e calette con un’estrema varietà di paesaggi e fondali, in cui spicca il promontorio di Capo Testa, impossibili da indicare qui in modo completo; le più vicine al centro abitato sono Rena Bianca, immersa nella macchia mediterranea, notissima per la sua sabbia bianchissima con venature rosa e il mare turchese; Porto Quadro, delimitata dalla scogliera di Capo Falcone; La Marmorata, la più ampia e attrezzata, alla base di Capo Falcone; Cala Santa Reparata, ampia e dai fondali poco profondi, e le spiagge di Capo Testa: la Spiaggia Due Mari, molto ben attrezzata e caratterizzata da una sabbia bianchissima e impalpabile e immersa nella macchia mediterranea; Valle della Luna, con i suoi grandi massi granitici lavorati dal vento, il più alto dei quali sfiora i 130 m; Cala Spinosa, suggestiva spiaggetta scavata tra altissime scogliere a strapiombo.

Vai alle Case »

Torna su SANTA TERESA DI GALLURA - PORTO QUADRO (OT)

Incantevole caletta in località “La Ficaccia”, protetta dalla massiccia mole di Capo Falcone, è caratterizzata da un fondo sabbioso chiaro, tra tipiche rocce granitiche e porfiriche foggiate dai venti in forme caratteristiche. A un paio di Km Santa Teresa di Gallura, pittoresco borgo posto all’estremità nord della Sardegna, sulle Bocche di Bonifacio, da cui si gode una splendida vista sulla costa sud della Corsica e sull’Arcipelago de La Maddalena.
Possibilità di imbarco per la Corsica (Ajaccio)
Da non perdere: una visita al vicino complesso nuragico Lu Brandali.
Principali distanze: Palau, 25 km (imbarchi per La Maddalena); Costa Smeralda, 40 km; Olbia 50 Km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 50 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia, (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 50 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Porto Quadro è al centro di uno dei più bei tratti di costa di tutta la Sardegna, ricchissima di spiagge e calette con un’estrema varietà di paesaggi e fondali, in cui spicca il promontorio di Capo Testa, impossibili da indicare qui in modo completo; le più vicine al centro abitato di Santa Teresa di Gallura sono Rena Bianca, immersa nella macchia mediterranea, notissima per la sua sabbia bianchissima con venature rosa e il mare turchese; La Marmorata, la più ampia e attrezzata, alla base di Capo Falcone; Cala Santa Reparata, ampia e dai fondali poco profondi; le spiagge di Capo Testa: la Spiaggia Due Mari, molto ben attrezzata e caratterizzata da una sabbia bianchissima e impalpabile e immersa nella macchia mediterranea; Valle della Luna, con i suoi grandi massi granitici lavorati dal vento, il più alto dei quali sfiora i 130 m; Cala Spinosa, suggestiva spiaggetta scavata tra altissime scogliere a strapiombo..

Vai alle Case »

Torna su SANTA TERESA DI GALLURA - CALA SANTA REPARATA (OT)

Ampia ed estesa cala in località “La Colba”, dominata dalla massiccia mole di Capo Testa, molto ben attrezzata, è caratterizzata da un fondo sabbioso chiaro, tra tipiche rocce granitiche e porfiriche foggiate dai venti in forme caratteristiche. A 5 Km Santa Teresa di Gallura, pittoresco borgo posto all’estremità nord della Sardegna, sulle Bocche di Bonifacio, da cui si gode una splendida vista sulla costa sud della Corsica e sull’Arcipelago de La Maddalena.
Possibilità di imbarco per la Corsica (Ajaccio)
Da non perdere: una visita al vicino complesso nuragico Lu Brandali.
Principali distanze: Palau, 25 km (imbarchi per La Maddalena); Costa Smeralda, 40 km; Olbia 50 Km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 50 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia, (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 50 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Cala Santa Reparata è al centro di uno dei più bei tratti di costa di tutta la Sardegna, ricchissima di spiagge e calette con un’estrema varietà di paesaggi e fondali, in cui spicca il promontorio di Capo Testa, impossibili da indicare qui in modo completo; le più vicine al centro abitato di Santa Teresa di Gallura sono Rena Bianca, immersa nella macchia mediterranea, notissima per la sua sabbia bianchissima con venature rosa e il mare turchese; La Marmorata, la più ampia e attrezzata, alla base di Capo Falcone; Porto Quadro, delimitata dalla scogliera di Capo Falcone; le spiagge di Capo Testa: la Spiaggia Due Mari, molto ben attrezzata e caratterizzata da una sabbia bianchissima e impalpabile e immersa nella macchia mediterranea; Valle della Luna, con i suoi grandi massi granitici lavorati dal vento, il più alto dei quali sfiora i 130 m; Cala Spinosa, suggestiva spiaggetta scavata tra altissime scogliere a strapiombo.

Vai alle Case »

Torna su SANTA TERESA DI GALLURA - CAPO TESTA (OT)

Capo Testa è un promontorio sulle Bocche di Bonifacio all’estremità nord della Sardegna a poca distanza da Santa Teresa di Gallura, unito alla terraferma da un sottile istmo, largo poco più 100 m, con alte e selvagge scogliere a strapiombo e tipiche rocce granitiche e porfiriche foggiate dai venti in forme caratteristiche, considerate le più belle della Gallura. L’omonimo centro abitato, da cui si gode una splendida vista sulla costa sud della Corsica e sull’Arcipelago della Maddalena, offre tutti i confort per una vacanza indimenticabile.
Da non perdere: una visita al vicino complesso nuragico Lu Brandali.
Principali distanze: Palau, 25 km (imbarchi per La Maddalena); Costa Smeralda, 40 km; Olbia 50 Km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 50 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 50 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: le due spiagge simmetriche sul sottile istmo, largo poco più 100 m, che unisce Capo Testa alla terra ferma costituiscono la cosiddetta Spiaggia Due Mari, molto ben attrezzata e caratterizzata da una sabbia bianchissima e impalpabile e immersa nella macchia mediterranea: Rena di Ponente (o Spiaggia della Taltana) e Rena di Levante (o Zia Colomba); Valle della Luna, con i suoi grandi massi granitici lavorati dal vento, il più alto dei quali sfiora i 130 m; Cala Spinosa, suggestiva spiaggetta scavata tra altissime scogliere a strapiombo. Capo Testa è al centro di uno dei più bei tratti di costa di tutta la Sardegna, ricchissima di spiagge e calette con un’estrema varietà di paesaggi e fondali, impossibili da indicare qui in modo completo; le più vicine al centro abitato di Santa Teresa di Gallura sono Rena Bianca, immersa nella macchia mediterranea, notissima per la sua sabbia bianchissima con venature rosa e il mare turchese; Porto Quadro, delimitata dalla scogliera di Capo Falcone; La Marmorata, la più ampia e attrezzata, alla base di Capo Falcone; Cala Santa Reparata, ampia e dai fondali poco profondi.

Vai alle Case »

Torna su PALAU (OT)

Incantevole centro turistico, nato nell’Ottocento per favorire il collegamento con il prospiciente arcipelago de La Maddalena, ottimamente attrezzato con negozi, boutiques, alberghi, ristoranti, botteghe artigiane, locali di svago, si segnala per il vivacissimo porto turistico e commerciale, attrezzato per le attività di diporto e per la straordinaria posizione di cui gode: al centro di una costa mozzafiato che va da Santa Teresa Gallura alla Costa Smeralda (Porto Cervo), e proprio davanti all’arcipelago de La Maddalena, che comprende una sessantina di isole, tra cui oltre all’isola principale anche Caprera, Santo Stefano, Spargi e Budelli, con la sua Spiaggia Rosa famosa in tutto il mondo.
Poco distante dal paese si incontra la collina dove, da circa 100 m di altezza, domina il paesaggio dell’arcipelago la mastodontica Roccia dell’Orso, di granito, incredibilmente lavorato a forma di platingrado, in milioni di anni, dal vento e dall’umidità.
Da Palau partono ogni 30 minuti i traghetti per La Maddalena (durata della traversata: 20 minuti)
Palau si presta a tutte le attività del turismo balneare, in particolare agli sport velici.
Da non perdere: una gita in barca all’Arcipelago de La Maddalena.
Principali distanze: Santa Teresa Gallura, 25 km; Arzachena, 15 Km; Costa Smeralda (Porto Cervo), 30 km; Olbia 40 Km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 40 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 40 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Tra Porto Liscia a Nord (al confine con il comune di Santa Teresa di Gallura) e il Golfo delle Saline a sud (ultima spiaggia prima del comune di Arzachena) il territorio di Palau conta una ventina di spiagge e calette con un’estrema varietà di paesaggi e fondali, impossibili da indicare qui in modo completo. A titolo di esempio ricordiamo: Porto Liscia, la spiaggia più lunga della costa nord-orientale della Sardegna, con i suoi 8 Km di sabbia dorata, orlata da una fitta macchia mediterranea; L’isola dei Gabbiani e Porto Pollo, uno dei tratti di mare più amati dai surfisti di tutto il mondo; Cala Trana, incastonata in una cornice naturale solitaria e selvaggia; le spiagge di Porto Rafael; Porto Faro (o Baia del Faro), con i suoi pittoreschi massi granitici, contornata da una fitta pineta; Baia Saraceno, con i suoi fondali mozzafiato amatissimi dagli appassionati di snorkeling; il Golfo delle Saline, con la sua ampia spiaggia protetto da Capo d’Orso, davanti ad uno stagno popolato da fauna lacustre.

Vai alle Case »

Torna su ISOLA LA MADDALENA (OT)

La Maddalena è l’isola principale dell’omonimo arcipelago, Parco Nazionale dal 1994, che comprende una sessantina di isole, tra cui anche Caprera, Santo Stefano, Spargi e Budelli (con la sua Spiaggia Rosa famosa in tutto il mondo), affacciate sulla costa della Gallura e sulle Bocche di Bonifacio, all’estremità nord-orientale della Sardegna. L’estrema varietà e spettacolarità dei panorami, tra profumata macchia mediterranea, tipiche rocce granitiche e porfiriche foggiate dai venti in forme caratteristiche (“tafoni”), spiagge bianchissime e acque cristalline rendono l’arcipelago un paradiso per turisti, naturalisti, amanti delle immersioni e degli sport velici.
L’isola de La Maddalena, a forma triangolare, ha una costa estremamente frastagliata di circa 50 Km con numerose cale e spiaggette, interamente abbracciata da una bellissima strada panoramica. L’interno dell’isola si presenta come un altopiano ondulato e irregolare di graniti affioranti, solcato da valloni, e ricoperto da bassa e profumatissima macchia mediterranea, con stupendi panorami, e dominato dalla fortezza di Guardia Vecchia (156 m).
La Maddalena è l’unica delle isole dell’arcipelago che presenti un insediamento umano stabile. La cittadina, omonima, ha un pittoresco centro storico formato da un dedalo di viuzze e piccole corti, lastricate in granito, dove regna il tipico artigianato gallurese, a partire dalle ceramiche, e un centro turistico intorno al porto di Cala Gavetta e al lungomare con caratteristici palazzi settecenteschi. Merita una visita il Museo Archeologico Navale, ove sono esposti reperti di archeologia marina, provenienti per la maggior parte da una nave romana ritrovata su un fondale dell’isola di Spargi.
Un breve ponte-diga transitabile anche in auto la collega alla vicina Caprera, altrettanto affascinante e se possibile ancora più selvaggia perché meno urbanizzata, nota in tutto il mondo per il Compendio Garibaldino, la dimora in cui l’eroe dei due mondo passò gli ulti 26 anni di vita, epicentro delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’unità d’Italia.
Da non perdere: una visita alla tomba di Garibaldi.
Principali distanze: La Maddalena è collegata a Palau da traghetti che partono ogni 30’ (durata della traversata: 20’). Distanze da Palau: S. Teresa di Gallura, 25 km; Arzachena, 15 km; Olbia 40 Km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 40 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 40 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: impossibile elencare le decine di spiagge e calette de La Maddalena e delle altre isole dell’arcipelago; a titolo d’esempio citiamo Punta Tegge, Cala Francese, Cala Majore, Cala Lunga, Cala Splamatore e Bassa Trinita nell’isola principale; Cala Garibaldi, Cala Caprese, Cala Serena e Cala Coticcio a Caprera; la Spiaggia Rosa a Budelli.

Vai alle Case »

Torna su CANNIGIONE

È un pittoresco borgo, sito in posizione strategica, a pochi Km da Arzachena e al centro dello splendido e celeberrimo tratto di costa che va da Palau a Porto Cervo (Costa Smeralda), nello spettacolare Golfo di Arzachena. Su segnala inoltre per il vivacissimo porto turistico e commerciale, attrezzato per le attività di diporto.
Da non perdere: una gita in Costa Smeralda.
Principali distanze: Arzachena, 5 Km; Palau, 20 Km; Porto Cervo, 20 Km, Santa Teresa Gallura, 45 km; Olbia 30 Km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 30 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 30 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Cannigione è al centro di uno dei più bei tratti di costa di tutta la Sardegna, ricchissima di spiagge e calette con un’estrema varietà di paesaggi e fondali, impossibili da indicare qui in modo completo. Tra le più vicine al centro abitato segnaliamo la spiaggia omonima, lungo arenile di sabbia chiara con fondali bassi; La Sciumana, lingua di sabbia che separa il mare da una zona lacustre di grande interesse naturalistico; Spiaggia Pitrizza, poco affollata anche in alta stagione; le spiagge di Cala dei Ginepri.

Vai alle Case »

Torna su BAJA SARDINIA

Stazione balneare che ha goduto di grandissimo sviluppo negli ultimi anni, per la bellezza nella natura l’esclusività degli insediamenti turistici.
Da non perdere: una gita in Costa Smeralda.
Principali distanze: Arzachena, 5 Km; Palau, 20 Km; Porto Cervo, 20 Km, Santa Teresa Gallura, 45 km; Olbia 30 Km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 30 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 30 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: le spiagge più vicine al centro abitato sono: Cala dei Mucchi Bianchi, con il suo fondo di sabbia mista a scogli ; Spiaggia Tre Monti, che deve il suo nome a tre maestosi massi di granito; Porto Piccolo; Cala Battistoni, la spiaggia principale, molto ben attrezzata, con la sua sabbia fine e i bassi fondali.

Vai alle Case »

Torna su LISCIA DI VACCA

È la prima spiaggia della Costa Smeralda, il regno delle rocce di granito immerse nella macchia mediterranea verde del cisto, del lentischio, del ginepro e dell’olivastro, con spiagge candide e lambite da un mare dai colori smaglianti, che giunge ad abbracciare promontori ed isolotti rocciosi. In questo scenario unico al mondo, un terreno di circa 500 ettari in gran parte nel comune di Arzachena, ha sede il Consorzio della Costa Smeralda, fondato nel 1962 dall’Aga Khan Karim IV, che si innamorò subito di questo angolo dell’isola, allora del tutto solitario e sconosciuto ai non abitanti, dove era sbarcato per caso durante una crociera nel Mediterraneo.
Liscia di Vacca ha una spiaggia (cui si accede tramite una scalinata e un sentiero tra bellissimi giardini) con arenile di sabbia chiara, abbracciata dalla macchia mediterranea che giunge quasi a riva. Un porticciolo in muratura offre riparo alle imbarcazioni da diporto.
Da non perdere: una serata a Porto Cervo.
Principali distanze: Arzachena, 5 Km; Palau, 20 Km; Porto Cervo, 3 Km, Santa Teresa Gallura, 45 km; Olbia 30 Km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 30 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 30 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: da Liscia di Vacca si ha facile accesso a tutte le spiagge della Costa Smeralda; tra le più vicine ricordiamo: Liscia di Rena, deliziosa spiaggetta con tratti di sabbia alternati a rocce granitiche rosate, davanti all’isola dei Cappuccini; Cala del Faro, chiusa da due speroni rocciosi di Capo Ferro; Cala Grano, piccola e riparata, caratterizzata da trasparenti e bassissimi fondali; Porto Paglia, con fondo di sabbia fine e scogli affioranti; Piccolo Pevero, spiaggia di sabbia bianca circoscritta da rocce; Grande Pevero, una delle più famose di tutta la Sardegna, ampia e perfettamente attrezzata

Vai alle Case »

Torna su PORTO CERVO

“Capitale” della Costa Smeralda, il regno delle rocce di granito immerse nella macchia mediterranea verde del cisto, del lentischio, del ginepro e dell’olivastro, con spiagge candide e lambite da un mare dai colori smaglianti, che giunge ad abbracciare promontori ed isolotti rocciosi. In questo scenario unico al mondo, un terreno di circa 500 ettari in gran parte nel comune di Arzachena, ha sede il Consorzio della Costa Smeralda, fondato nel 1962 dall’Aga Khan Karim IV, che si innamorò subito di questo angolo dell’isola, allora del tutto solitario e sconosciuto ai non abitanti, dove era sbarcato per caso durante una crociera nel Mediterraneo.
Porto Cervo, che deve il suo nome alla presenza di numerose ramificazioni nella sua insenatura, è stato il primo pianificato e costruito dal Consorzio, progettato da Luigi Vietti, che seguì la tipologia dell’“architettura mediterranea”, caratterizzato da viuzze, scalinate, archi, giardini fioriti e bianchi comignoli, resa inconfondibile dal suo Porto Vecchio, costruito negli anni ’60, e alla Piazzetta, fulcro della vita diurna e notturna, dove si incontrano molti personaggi del bel mondo internazionale. Nell’insenatura occidentale si trova Porto Cervo Marina, grande e frequentatissimo porto con sette moli per ogni tipo di imbarcazione. Sui colli tra il Golfo Pevero e Cala di Volpe si stende il Pevero Golf Club, il più famoso campo da golf d’Italia.
Da non perdere: un bagno al Grande Pevero
Principali distanze: Arzachena, 15 Km; Palau, 30 Km; Santa Teresa Gallura, 55 km; Olbia 30 Km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 30 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 30 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: da Porto Cervo si ha facile accesso a tutte le spiagge della Costa Smeralda; tra le principali ricordiamo: verso nord: Liscia di Vacca, con il suo arenile di sabbia chiara, orlata di vegetazione che giunge fino a riva; Liscia di Rena, deliziosa spiaggetta con tratti di sabbia alternati a rocce granitiche rosate, davanti all’isola dei Cappuccini; Cala del Faro, chiusa da due speroni rocciosi di Capo Ferro; Cala Grano, piccola e riparata, caratterizzata da trasparenti e bassissimi fondali; verso sud: Porto Paglia, con fondo di sabbia fine e scogli affioranti; Piccolo Pevero, spiaggia di sabbia bianca circoscritta da rocce; Grande Pevero, una delle più famose di tutta la Sardegna, ampia e perfettamente attrezzata.

Vai alle Case »

Torna su PORTO ROTONDO (OT)

È il centro turistico più famoso di Olbia, il cui territorio confina, verso nord, con la Costa Smeralda, nota in tutto il mondo, il regno delle rocce di granito immerse nella macchia mediterranea verde del cisto, del lentischio, del ginepro e dell’olivastro, con spiagge candide e lambite da un mare dai colori smaglianti, che giunge ad abbracciare promontori ed isolotti rocciosi. In questo scenario unico al mondo, un terreno di circa 500 ettari in gran parte nel comune di Arzachena, ha sede il Consorzio della Costa Smeralda, fondato nel 1962 dall’Aga Khan Karim IV, che si innamorò subito di questo angolo dell’isola, allora del tutto solitario e sconosciuto ai non abitanti, dove era sbarcato per caso durante una crociera nel Mediterraneo.
Da non perdere: una gita in barca verso gli isolotti davanti alla costa.
Principali distanze: Olbia, 15 km; Porto Cervo, 20 km; Golfo Aranci, 10 Km
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 15 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 15 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: la Costa Smeralda è uno dei tratti di costa più belli e celebrati di tutta la Sardegna, ricchissima di spiagge e calette con un’estrema varietà di paesaggi e fondali, impossibili da indicare qui in modo completo. Ricordiamo: Portisco, spiaggia delimitata da uno sperone roccioso rosato coperto da macchia mediterranea e dall’isolotto omonimo, con un attrezzatissimo porticciolo; Portisco 2. adiacente ma meno frequentata; Marina di Cugnana, amata soprattutto dai diportisti; Punta Nuraghe; Spiaggia Ira; Rudargia; Punta Lepre-Sporting; Spiaggia dei Sassi / Iscia Segata, dotata di tutti i servizi; Spiaggia delle Alghe; Hruska; Punta di Volpe, con splendida vista sulle isole di Mortorio e di Soffi e su Porto Rotondo; Golfo di Marinella, con il suo arenile lungo oltre 1 Km, perfettamente attrezzato; Bahia de Bahas, all’interno del golfo di Marinella, una lingua di sabbia fine costellata di straordinari scogli di granito scolpiti dal vento e dalle onde; Cala Sabina, ampia cala di sabbia finissima circondata dalla macchia mediterranea e con bassi fondali fino al largo.

Vai alle Case »

Torna su PORTO ROTONDO - MARINA DI CUGNANA (OT)

Il golfo di Cugnana si trova nel cuore della Costa Smeralda, nota in tutto il mondo, il regno delle rocce di granito immerse nella macchia mediterranea verde del cisto, del lentischio, del ginepro e dell’olivastro, con spiagge candide e lambite da un mare dai colori smaglianti, che giunge ad abbracciare promontori ed isolotti rocciosi. In questo scenario unico al mondo, un terreno di circa 500 ettari in gran parte nel comune di Arzachena, ha sede il Consorzio della Costa Smeralda, fondato nel 1962 dall’Aga Khan Karim IV, che si innamorò subito di questo angolo dell’isola, allora del tutto solitario e sconosciuto ai non abitanti, dove era sbarcato per caso durante una crociera nel Mediterraneo.
Il golfo di Cugnana si trova a poca distanza da Porto Rotondo, una delle perle della Costa Smeralda; è un golfo riparato, con un arenile a fondo sassoso, dotato di un porticciolo dotato di servizi per i diportisiti.
Da non perdere: una gita in barca verso gli isolotti davanti alla costa.
Principali distanze: Olbia, 15 km; Porto Cervo, 20 km; Golfo Aranci, 10 Km
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 15 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 15 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: oltre a quella di Cugnana, è possibile raggiungere facilmente tutte le splendide spiagge della Costa Smeralda, uno dei tratti di costa più belli e celebrati di tutta la Sardegna, ricchissima di spiagge e calette con un’estrema varietà di paesaggi e fondali, impossibili da indicare qui in modo completo. Ricordiamo: Portisco, spiaggia delimitata da uno sperone roccioso rosato coperto da macchia mediterranea e dall’isolotto omonimo, con un attrezzatissimo porticciolo; Portisco 2. adiacente ma meno frequentata; Punta Nuraghe; Spiaggia Ira; Rudargia; Punta Lepre-Sporting; Spiaggia dei Sassi / Iscia Segata, dotata di tutti i servizi; Spiaggia delle Alghe; Hruska; Punta di Volpe, con splendida vista sulle isole di Mortorio e di Soffi e su Porto Rotondo; Golfo di Marinella, con il suo arenile lungo oltre 1 Km, perfettamente attrezzato; Bahia de Bahas, all’interno del golfo di Marinella, una lingua di sabbia fine costellata di straordinari scogli di granito scolpiti dal vento e dalle onde; Cala Sabina, ampia cala di sabbia finissima circondata dalla macchia mediterranea e con bassi fondali fino al largo.

Vai alle Case »

Torna su PORTO ROTONDO - GOLFO DI MARINELLA (OT)

Il golfo di Marinella si trova nel cuore della Costa Smeralda, nota in tutto il mondo, il regno delle rocce di granito immerse nella macchia mediterranea verde del cisto, del lentischio, del ginepro e dell’olivastro, con spiagge candide e lambite da un mare dai colori smaglianti, che giunge ad abbracciare promontori ed isolotti rocciosi. In questo scenario unico al mondo, un terreno di circa 500 ettari in gran parte nel comune di Arzachena, ha sede il Consorzio della Costa Smeralda, fondato nel 1962 dall’Aga Khan Karim IV, che si innamorò subito di questo angolo dell’isola, allora del tutto solitario e sconosciuto ai non abitanti, dove era sbarcato per caso durante una crociera nel Mediterraneo.
Il golfo di Marinella, si trova tra Golfo Aranci e Porto Rotondo, una delle perle della Costa Smeralda; è un golfo riparato, con un arenile di sabbia d fine a finissima e candida lungo oltre 1 Km sassoso; il porto turistico di Marana è dotato di tutti i servizi per i diportisiti.
Da non perdere: una gita in barca verso gli isolotti davanti alla costa.
Principali distanze: Olbia, 15 km; Porto Cervo, 20 km; Golfo Aranci, 10 Km
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 15 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 15 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: tutto il Golfo di Marinella è interamente balenabile e dotato di tutti i servizi; per chi cerca una spiaggia poco frequentata all’interno del golfo, consigliamo Bahia de Bahas, una lingua di sabbia fine costellata di straordinari scogli di granito scolpiti dal vento e dalle onde. Da Marinella sono facilmente raggiungibili le spiagge di Golfo Aranci tutte le splendide spiagge della Costa Smeralda, uno dei tratti di costa più belli e celebrati di tutta la Sardegna, ricchissima di spiagge e calette con un’estrema varietà di paesaggi e fondali, impossibili da indicare qui in modo completo. Ricordiamo: Portisco, spiaggia delimitata da uno sperone roccioso rosato coperto da macchia mediterranea e dall’isolotto omonimo, con un attrezzatissimo porticciolo; Portisco 2. adiacente ma meno frequentata; Marina di Cugnana, amata soprattutto dai diportisti; Punta Nuraghe; Spiaggia Ira; Rudargia; Punta Lepre-Sporting; Spiaggia dei Sassi / Iscia Segata, dotata di tutti i servizi; Spiaggia delle Alghe; Hruska; Punta di Volpe, con splendida vista sulle isole di Mortorio e di Soffi e su Porto Rotondo; Cala Sabina, ampia cala di sabbia finissima circondata dalla macchia mediterranea e con bassi fondali fino al largo.

Vai alle Case »

Torna su GOLFO ARANCI (OT)

Piccolo borgo, solare e tranquillo, dalla spettacolare posizione, su un promontorio (Capo Figari) che separa il Golfo di Olbia dal Golfo di Congianus, da cui si gode anche una splendida vista sull’Isola di Tavolara. Costituisce il limite sud della Costa Smeralda. Interessante la risalita fino al panoramico faro di capo Figari, con le sue falesie calcaree coperte da lecci e da ginepri, cui si giunge con un’erta mulattiera.
Da non perdere: il consiglio è di fare il bagno ogni giorno in una spiaggia diversa!
Principali distanze: Olbia, 20 km; Pittulongu, 10 Km; Porto Rotondo (Costa Smeralda), 15 km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 20 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 20 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Golfo Aranci ha 5 celebri spiagge, indicate (dalla Prima alla Quinta) secondo il loro ordine da est a ovest, tutte ben attrezzate, con sabbia bianca finissima e fondali bassi. Poco distanti: Baracconi (con fondo sabbioso alternato a scogli e bassi fondali), Cala Moresca (piccola baia circondata da una pineta con splendida vista sull’isolotto di Figarolo), Cala Greca (a fondo scoglioso tra falesie calcaree, paradiso degli appassionati di immersioni), Cala Sabina (ampia cala contornata da ginepri). Le spiagge del litorale tra Golfo Aranci e Pittulongu: Spiaggia Bianca, caletta di 200 m tra due speroni rocciosi limitata da lievi dune; Cala Sassari, 300 m di sabbia bianchissima tra due promontori ricchi di macchia mediterranea; Cala Sassarina, divisa in due da una punta rocciosa; Sos Aranzos, una delle più note, con vista stupenda sull’isola di Tavolata e Capo Figari; Cala Banana / Nodi Pianu, col fondo di fine sabbia chiara e scogli affioranti; Spiaggia di Bados, la spiaggia principale del comune di Olbia, molto ampia e lunga 300 m; Mare e Rocce, col fondo di fine sabbia chiara e scogli affioranti ; Spiaggia del Pellicano, arenile di 200 m ben attrezzato e vicinissimo all’abitato; Lo Squalo, striscia di sabbia contornata da vegetazione; La Playa, bianchissima mezzaluna di circa 1 Km con basso fondale sabbioso.

Vai alle Case »

Torna su PITTULONGU (OT)

Piccolo borgo turistico (il suo nome significa “Puntale Lungo”), a metà strada sullo splendido litorale che porta da Olbia a Golfo Aranci, su cui si aprono una decina di spiagge, con grande varietà di fondali e paesaggi, molto ben attrezzate. Il centro abitato d’estate è molto vivace, con una intensa vita notturna, locali tipici, alcuni dei quali sulla spiaggia.
Da non perdere: il consiglio è di fare il bagno ogni giorno in una spiaggia diversa!
Principali distanze: Olbia, 10 km; Golfo Aranci, 10 km; Porto Rotondo (Costa Smeralda), 20 km
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 10 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 10 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Spiaggia Bianca, caletta di 200 m tra due speroni rocciosi limitata da lievi dune; Cala Sassari, 300 m di sabbia bianchissima tra due promontori ricchi di macchia mediterranea; Cala Sassarina, divisa in due da una punta rocciosa; Sos Aranzos, una delle più note, con vista stupenda sull’isola di Tavolata e Capo Figari; Cala Banana / Nodi Pianu, col fondo di fine sabbia chiara e scogli affioranti; Spiaggia di Bados, la spiaggia principale del comune di Olbia, molto ampia e lunga 300 m; Mare e Rocce, col fondo di fine sabbia chiara e scogli affioranti ; Spiaggia del Pellicano, arenile di 200 m ben attrezzato e vicinissimo all’abitato; Lo Squalo, striscia di sabbia contornata da vegetazione; La Playa, bianchissima mezzaluna di circa 1 Km con basso fondale sabbioso. Poco distanti, le spiagge di Golfo Aranci, 5 celebri spiagge, indicate (dalla Prima alla Quinta) secondo il loro ordine da est a ovest, tutte ben attrezzate, con sabbia bianca finissima e fondali bassi. Inoltre Baracconi (con fondo sabbioso alternato a scogli e bassi fondali), Cala Moresca (piccola baia circondata da una pineta con splendida vista sull’isolotto di Figarolo), Cala Greca (a fondo scoglioso tra falesie calcaree, paradiso degli appassionati di immersioni), Cala Sabina (ampia cala contornata da Ginepri).

Vai alle Case »

Torna su MURTA MARIA

Località turistica a 5 Km da Olbia, sul lato nord di Capo Ceraso, dove lo stagno Peschiera comunica con il mare e permette l’ingresso di barche da pesca e da diporto, fronteggiato dal piatto isolotto Patron Fiaso.
Principali distanze: Olbia, 5 km; San Teodoro, 20 km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 5 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 5 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: il cordone litoraneo delle Saline presenta tre spiagge: Punta delle Saline, in una pianura brulla e selvaggia; Le Saline, molto ampia e lunga circa 2 Km; Maria Maria / La Perschiera, con i suoi bassi fondali sabbiosi. A poca distanza le spiagge di Capo Ceraso: Punta Tronfino, Cala Sa Figu, Sos Passizzeddos, Porto Vitello, Porto Casu, la Spiaggia del Dottore, spettacolare ma non facile da raggiungere, Sas Enas Appara, con la sua sabbia granulosa e i fondali mozzafiato. Inoltre a pochi km le spiagge di Golfo Aranci e Pittulongu, a Nord, e di Porto Istana, a sud.

Vai alle Case »

Torna su PORTO ISTANA (OT)

Porto Istana è una località turistica posta alla base di capo Ceraso caratterizzata da numerose spiagge di sabbia finissima immerse nella macchia mediterranea. Antistante alla spiaggia di Porto Istana, nota per il suo fascino incontaminato, sorge l’Isola di Tavolara, un’oasi selvaggia che fa parte del Parco marino protetto: una montagna di roccia candida che emerge direttamente dal mare fino ad un’altezza di quasi 600 m, ai cui piedi si stende una lunga spiaggia, nel promontorio detto Spalmatore di terra; dal 1994 vi si tiene, a luglio, un rinomato festival del cinema frequentato tutti gli anni dai nomi più importanti del cinema italiano.
Il centro di Porto Istana permette di usufruire di tutti i servizi, dal supermercato all’ edicola, dal ristorante alla tabaccheria, per trascorrere una vacanza senza rinunciare ad alcun comfort.
La posizione strategica, rende Porto Istana la località ideale per trascorrere le vacanze immersi nella natura, a due passi dal mare.
Da non perdere: una gita all’Isola di Tavolara.
Principali distanze: Olbia, 10 km; S. Teodoro, 15 km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 13 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 13 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: Porto Istana, costituita da 4 tratti di fine spiaggia bianca (numerati da prima a quarta spiaggia a partire da nord) in una caletta chiusa da scogli rosati; appena più a nord le spiagge di Capo Ceraso: Punta Tronfino, Cala Sa Figu, Sos Passizzeddos, Porto Vitello, Porto Casu, la Spiaggia del Dottore, spettacolare ma non facile da raggiungere, Sas Enas Appara, con la sua sabbia granulosa e i fondali mozzafiato.

Vai alle Case »

Torna su SAN TEODORO (OT)

Affascinante paesino disposto in pianura, a poche centinaia di metri dalla costa, dove l’oculatezza degli amministratori locali, al fine di salvaguardare il paesaggio e l’architettura, ha consentito di realizzare solamente costruzioni di forme gradevoli e in modo rispettoso per l’ambiente. Possiede ben 18 spiagge, tutte accessibili in auto o a piedi con brevi e facili sentierini. Da S. Teodoro si gode una vista mozzafiato sull’Isola di Tavolara, un’oasi selvaggia che fa parte del Parco marino protetto: una montagna di roccia candida che emerge direttamente dal mare fino ad un’altezza di quasi 600 m, ai cui piedi si stende una lunga spiaggia, nel promontorio detto Spalmatore di terra; dal 1994 vi si tiene, a luglio, un rinomato festival del cinema frequentato tutti gli anni dai nomi più importanti del cinema italiano.
Da non perdere: una gita all’Isola di Tavolara.
Principali distanze: Olbia, 28 Km; Budoni, 10 km; Posada, 20 km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 28 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 28 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: S. Teodoro è al centro di uno dei più bei tratti di costa di tutta la Sardegna, ricchissima di spiagge e calette con un’estrema varietà di paesaggi e fondali, dominato dall’inconfondibile profilo dell’Isola di Tavolara; possiede ben 18 spiagge, tutte accessibili in auto o a piedi con brevi e facili sentierini.. Le più vicine al centro abitato sono a nord La Cinta, ampia spiaggia lunga circa 4 Km, con il suo fondo di sabbia finissima e le acque basse e cristalline, molto ben attrezzata; La Foce, sottile spiaggia circondata dai ginepri davanti al famoso stagno di San Teodoro; Marina di Puntaldia, piccola spiaggia dalla splendida vista, con un diving center e vicino un campo da golf; a Sud Cala d’Ambra, con sabbia e scogli, immersa nella macchia mediterranea; Spiaggia Isuledda, con sabbia candida fine come cipria e bassi fondali e, in località Ottiolu, Costa Caddu piccola spiaggia poco affollata chiusa da scogli, e Cala Saghefusti, spiaggia a fondo ghiaioso molto adatta alle immersioni. Poco distanti a nord le spiagge di Capo Coda Cavallo (Cala Brandinchi / Tahiti, una delle più note per la sua sabbia candida e impalpabile e i fondali bassi; Salina Bamba, eccezionale striscia di sabbia bianchissima tra lo stagno e il mare; Baia Salinedda, costituita da rocce di granito rossastro; Cala Coda Cavallo, una delle più famose per le sue splendide acque poco profonde, molto ben attrezzata; Cala Lastra Ruja, posta davanti ad un villaggio residenziale immerso nella macchia; Cala Suaraccia / Le Farfalle, avvolta da una lussureggiante vegetazione; La Pipara / Cala Purgatorio, davanti allo stagno Pipara, con la sabbia fine come borotalco; Cala Ginepro, che deve il nome ai cespugli di ginepro che la circondano) e a sud quelle di Budoni.

Vai alle Case »

Torna su SAN TEODORO - CAPO CODA CAVALLO (OT)

Capo Coda Cavallo, che prende il suo singolare nome dalla conformazione geografica, chiude a nord la baia su cui si affaccia San Teodoro, un affascinante paesino disposto in pianura, a poche centinaia di metri dalla costa, dove l’oculatezza degli amministratori locali, al fine di salvaguardare il paesaggio e l’architettura, ha consentito di realizzare solamente costruzioni di forme gradevoli e in modo rispettoso per l’ambiente. Da San Teodoro si gode una vista mozzafiato sull’Isola di Tavolara, un’oasi selvaggia che fa parte del Parco marino protetto: una montagna di roccia candida che emerge direttamente dal mare fino ad un’altezza di quasi 600 m, ai cui piedi si stende una lunga spiaggia, nel promontorio detto Spalmatore di terra; dal 1994 vi si tiene, a luglio, un rinomato festival del cinema frequentato tutti gli anni dai nomi più importanti del cinema italiano.
Da non perdere: una gita all’Isola di Tavolara.
Principali distanze: Olbia, 28 Km; Budoni, 10 km; Posada, 20 km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 28 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 28 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: le spiagge di Capo Coda Cavallo sono: Cala Brandinchi / Tahiti, una delle più note per la sua sabbia candida e impalpabile e i fondali bassi; Salina Bamba, eccezionale striscia di sabbia bianchissima tra lo stagno e il mare; Baia Salinedda, costituita da rocce di granito rossastro; Cala Coda Cavallo, una delle più famose per le sue splendide acque poco profonde, molto ben attrezzata; Cala Lastra Ruja, posta davanti ad un villaggio residenziale immerso nella macchia; Cala Suaraccia / Le Farfalle, avvolta da una lussureggiante vegetazione; La Pipara / Cala Purgatorio, davanti allo stagno Pipara, con la sabbia fine come borotalco; Cala Ginepro, che deve il nome ai cespugli di ginepro che la circondano. Poco più a sud si trovano le 18 spiagge di San Teodoro, tutte accessibili in auto o a piedi con brevi e facili sentierini, tra le quali ricordiamo: La Cinta, ampia spiaggia lunga circa 4 Km, con il suo fondo di sabbia finissima e le acque basse e cristalline, molto ben attrezzata; La Foce, sottile spiaggia circondata dai ginepri davanti al famoso stagno di San Teodoro; Marina di Puntaldia, piccola spiaggia dalla splendida vista, con un diving center e vicino un campo da golf; a Sud Cala d’Ambra, con sabbia e scogli, immersa nella macchia mediterranea; Spiaggia Isuledda, con sabbia candida fine come cipria e bassi fondali e, in località Ottiolu, Costa Caddu piccola spiaggia poco affollata chiusa da scogli, e Cala Saghefusti, spiaggia a fondo ghiaioso molto adatta alle immersioni.

Vai alle Case »

Torna su BUDONI

Budoni è un centro di pianura, un tempo agricolo e ora turistico, presso le spiagge della Cala di Budoni, di Taulanella, con il vicino, panoramico villaggio Baia Sant’Anna, di Porto Ainu. Ottiolu è un insediamento dove opera un buon porto turistico, adatto ad accogliere i diportisti
  • Budoni, Agrustos
  • Budoni, Birgalavò
  • Budoni, Limpiddu
  • Budoni, Tanaunella

Vai alle Case »

Torna su LA CALETTA DI SINISCOLA

Siniscola è un grosso centro della Baronia, ai piedi del carsico scenario dolomitico del Monte Albo e al margine occidentale del rio Siniscola, tra agrumeti, orti e oliveti. I suoi dintorni, verso la montagna, sono interessanti per alcune grotte e per tracce di insediamenti preistorici. La montagna, alta poco più di 1000 m e lunga 20 Km rappresenta una grossa attrattiva per chi vuole scoprire l’interno pastorale e selvaggio della Sardegna, tra estese formazioni forestali e immense pietraie di aspetto lunare.
Negli ultimi decenni Siniscola ha avuto un grosso impulso per il richiamo esercitato dalla bellezza delle sue coste, un ampio tratto compreso tra Capo Comino a Punta la Batteria. La località principale è La Caletta, rinomata stazione di villeggiatura, dotata anche di un buon porticciolo da diporto e da pesca; grandi spiagge di sabbia fine e verdi pinete caratterizzano la bassa costa. A sud, percorrendo la ss 125 Orientale Sarda (una delle strade più affascinanti della Sardegna, per la spettacolare varietà di scenari che si apre ad ogni curva) verso Orosei, si incontrano alcune località che valgono certamente una visita, come Santa Lucia, borgo costiero presso una folta pineta, dotato della spiaggia omonima; Capo Comino – S. Ena ‘e sa Chitta, presso una splendida spiaggia, ai margini meridionali della quale si stendono candide dune. La costa se possibile ancora più bella di Siniscola è poco più a sud: si tratta della spiaggia Bèrchida, cui fanno buona compagnia i vicini arenili di Pedra Marchesa e Bidderosa; l’entroterra dell’area, costituito da aspre colline granitiche, è protetto dall’Azienda per le Foreste. Demaniali.
Da non perdere: un bagno a Funtana-Orvili.
Principali distanze: Posada, 5 km; Budoni, 10 km; San Teodoro, 30 km; Orosei, 30 km; Olbia, 60 km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 60 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 60 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: oltre a La Caletta, le principali spiagge della zona sono a nord quelle di Posada (in particolare la spiaggia di San Giovanni e la grande spiaggia Funtana-Orvili, lunga vari Km, splendidamente selvaggia e naturale), Budoni, S. Teodoro (La Cinta, La Foce, Marina di Puntaldia, Cala d’Ambra, Spiaggia Isuledda, Costa Caddu e Cala Saghefusti). A sud, la spiaggia di Santa Lucia, Capo Comino – S. Ena ‘e sa Chiotta, una splendida spiaggia, ai margini meridionali della quale si stendono candide dune, spiaggia Bèrchida, Pedra Marchesa e Bidderosa.

Vai alle Case »

Torna su OROSEI

Capoluogo balneare della Barbagia, è situata tra il mare, più o meno a metà della costa orientale della Sardegna, e le falde orientali del monte Tuttavista, al margine interno della pianura alluvionale formata dalla foce del fiume Cedrino. Il paese conserva molti aspetti suggestivi, ad esempio le vecchie case, che spesso sono ancora tinteggiate con la calce bianca, ed hanno archi e sottopassaggi, o gli antichi palazzi nobiliari (è attivo il servizio di visite guidate nel centro storico).
Sulla strada per Dorgali è possibile visitare la celebre Grotta di Ispinigoli, custodita e attrezzata con guide; poco lontano il villaggio nuragico di “Serra Orrios”, costituito da numerose costruzioni ben conservate.
Da non perdere: una visita alla Grotta del Bue Marino (il battello si prende da Calagonone).
Principali distanze: Nuoro, 40 Km; la Caletta di Siniscola, 30 km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 90 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 90 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere.
Le spiagge: la Marina di Orosei ha visto negli ultimi decenni un notevole sviluppo turistico: le spiagge (Marina di Orosei - Ostalla) si stendono per oltre 4 Km, per gran parte solitarie anche a ferragosto, con alle spalle il sistema di stagni del Cedrino, molto importanti naturalisticamente per l’avifauna che li frequenta; a poca distanza, a sud le celeberrime Cala Gonone e Cala Luna, e a nord Cala Liberotto-Cala Ginepro, con le sue verdi pinete sino a lambire la candida spiaggia, fino alle belle spiagge sa Curcurica e Bidderosa, che fanno parte di un’area protetta dall’Azienda per le Foreste. Demaniali.

Vai alle Case »

Torna su CALA GONONE

Cala Gonone è un grosso borgo turistico nel centro del Golfo di Orosei, capoluogo balneare della Barbagia, più o meno a metà della sua costa orientale della Sardegna; il paesino si stende alle falde del Monte Codula Manna, un vulcano spento, ed è circondato da una magnifica cerchia di montagne calcaree, ricchissime di boschi.
La sua spiaggia, il suo piccolo porto, i suoi numerosi alberghi e ristoranti, le sue botteghe artigiane, la bellezza paesaggistica il suo clima e le numerose manifestazioni di svago e culturali, anche di livello internazionale, che vi si svolgono, la rendono frequentata tutto l’anno. La spettacolare collocazione naturale di Calagonone si coglie al meglio arrivandovi da Dorgali: all’uscita da una galleria che fora la bastionata dei Monti bardia e Tului si passa da un paesaggio montano fortemente marcato dalle asperità, dalle guglie, dalle creste frastagliate, ad un grandioso paesaggio marino dagli infiniti orizzonti verso le acque azzurre e delimitato verso terra da una fantastica quinta di monti, boschi di lecci, valli.
I numerosi esercizi turistici di qualità ed il porto ne fanno punto ideale di partenza per innumerevoli escursioni verso tutta la Barbagia, sia via mare che via terra.
Un apposito consorzio di barcaioli organizza, in collaborazione con il comune di Dorgali, il trasporto dei visitatori lungo tutta la costa; si effettua la custodia di barche e gommoni privati, e questi ultimo vengono anche affittati nel porto.
In battello è possibile raggiungere la celeberrima spiaggia di Cala Luna, gioiello tanto prezioso da necessitare una adeguata tutela, e la grotta del Bue Marino: la grotta, che fa parte del sistema carsico del massiccio del Supramonte, apre un piccolo imbocco verso il mare e nasconde nelle sue chilometriche viscere stupefacenti tesori naturali, oltre che alcune famiglie di foca monaca, ultimi esemplari di lontane epoche glaciali del Mediterraneo.
Cala Gonone dà facile accesso alle località della parte meridionale del Golfo di Orosei, immerse nel tipico paesaggio ogliastrino, caratterizzato dallo straordinario connubio tra l’aspra natura rocciosa e le cristalline trasparenze del mare, che produce un’ampia serie di meraviglie, con falesie verticali sull’acqua e boscose scarpate abitate da un’importante avifauna.
Da non perdere: ovviamente, una visita a Cala Luna e alla Grotta del Bue Marino.
Principali distanze: Orosei, 20 km; Tortolì / Arbatax, 65 km; Olbia, 110 km.
Come arrivare: via mare, a Olbia (distanza 90 Km), collegata con Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia (compagnie di navigazione: Tirrenia, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Grandi Navi Veloci Grimaldi, Saremar); in aereo, l’aeroporto di Olbia - Costa Smeralda (distanza 90 km) è scalo delle principali compagnie di volo nazionali ed estere. Sul piccolo aeroporto di Tortolì-Arbatax (distanza 65 km) fanno scalo voli charter nel periodo estivo; ad Arbatax arrivano da Genova i traghetti Tirrenia.
Le spiagge: le spiagge di Calagonone, verso nord, sono Palmasera-S’abba Meica e Cala Cartoe; poco più a nord le spiagge del territorio di Orosei (le spiagge di Marina di Orosei - Ostalla si stendono per oltre 4 Km, per gran parte solitarie anche a ferragosto, con alle spalle il sistema di stagni del Cedrino, molto importanti naturalisticamente per l’avifauna che li frequenta; Cala Liberotto-Cala Ginepro, con le sue verdi pinete sino a lambire la candida spiaggia, fino alle belle spiagge sa Curcurica e Bidderosa, che fanno parte di un’area protetta dall’Azienda per le Foreste. Demaniali). Verso sud, Ziu Martine, Fuili e Zio Santoru. Cala Luna è forse la spiaggia più bella del Mediterraneo, per la presenza di 6 enormi grotte e del bosco di oleandri che si trova presso lo stagno. Oltre Cala Luna la costa del Golfo di Orosei è facilmente accessibile da Cala Gonne: Cala Sisine, Cala Biriola, Cala Mariolu, Cala Goloritzè, dominate dall’inconfondibile profilo della selvaggia costa di Capo di Monte Santo.

Vai alle Case »

Torna su TORTOLÌ

Centro principale dell’Ogliastra, regione centrale della Sardegna nota per i suoi paesaggi aspri e selvaggi, caratterizzati dallo straordinario connubio tra l’aspra natura rocciosa e le cristalline trasparenze del mare, che produce un’ampia serie di meraviglie, con falesie verticali sull’acqua e boscose scarpate abitate da un’importante avifauna, ha nel suo territorio interessanti monumenti architettonici della preistoria (Men-hir, Domus de Janas, Tombe dei Giganti, nuraghi); sul suo splendido litorale spiccano tre torri fatte edificare dagli spagnoli nel XVII secolo.
Da non perdere: una visita ai monumenti preistorici.
Principali distanze: Cala Gonone, 65 km; Lanusei, 20 km; Bari Sardo, 10 km.
Come arrivare: sul piccolo aeroporto di Tortolì-Arbatax (distanza 65 km) fanno scalo voli charter nel periodo estivo; ad Arbatax arrivano da Genova i traghetti Tirrenia.
Le spiagge: oltre alle spiagge di Arbatax (frazione di Tortolì), segnaliamo quelle di Santa Maria Navarrese, rinomata località balneare, con una bella spiaggia dominata da una torre di guardia del ‘600, e l’analoga spiaggia di Torre di Barì Sardo.

Vai alle Case »

Torna su ARBATAX

Borgo turistico frazione di Tortolì, cui ormai si è quasi saldato, singolare fusione della società pastorale dell’Ogliastra (regione centrale della Sardegna nota per i suoi paesaggi aspri e selvaggi, caratterizzati dallo straordinario connubio tra l’aspra natura rocciosa e le cristalline trasparenze del mare, che produce un’ampia serie di meraviglie, con falesie verticali sull’acqua e boscose scarpate abitate da un’importante avifauna) con i marinai e pescatori di Ponza, sorge su una striscia di terra lambita dal mare dove si rispecchia, tra le rocce di porfido rosso (le notissime “rocce rosse”) che formano uno spettacolo suggestivo.
Dotata di un buon porto turistico e commerciale, è centro balenare assai frequentato e punto di partenza per stimolanti escursioni.
Arbatax si trova a nord dell’interessante zona costiera alla base del pittoresco Capo Bellavista, verdeggiante di profumata macchia mediterranea. Da non perdere la visita alla Cala Moresca, sul lato orientale del promontorio, anche per ammirare l’omonimo villaggio turistico: grazie allo stile architettonico ben mutuato dalla tradizione, è uno dei più belli dell’isola.
Da non perdere: una visita ai monumenti preistorici.
Principali distanze: Cala Gonone, 65 km; Lanusei, 20 km; Bari Sardo, 10 km.
Come arrivare: sul piccolo aeroporto di Tortolì-Arbatax (distanza 65 km) fanno scalo voli charter nel periodo estivo; ad Arbatax arrivano da Genova i traghetti Tirrenia.
Le spiagge: oltre alle spiagge di Arbatax, segnaliamo quelle di Santa Maria Navarrese, rinomata località balneare, con una bella spiaggia dominata da una torre di guardia del ‘600, e l’analoga spiaggia di Torre di Barì Sardo. Le spiagge a sud del Capo Bellavista sono quelle di Porto Frailis e di Orrì; ancora oltre, la spiaggia di Scoglius Arrubius o spiaggia di Cea, la più estesa: qui il mare è dominato da due faraglioni di roccia rossa.

Vai alle Case »


Pubblicita su Abita Sardegna?

Contattaci »